HOME | SPORT |

Fabrizio MICCOLI

 

 Nard˛ (LE), 27-6-1979
ATTACCANTE, altezza m 1,68, peso kg 64

ANNO

SQUADRA

SERIE

PRES.

RETI

1995-96

CASARANO

C1

--

--

1996-97

CASARANO

C1

29

8

1997-98

CASARANO

C1

30

11

1998-99

TERNANA

B

30

1

1999-00

TERNANA

B

33

9

2000-01

TERNANA

B

23

7

2001-02

TERNANA

B

34

15

2002-03

PERUGIA

A

34

   9

2003-04

JUVENTUS

A

25

   8

2004-05

FIORENTINA

A

 35

 12

2005-06

BENFICA (Portogallo)

A

 17

  4

2006-07

BENFICA (Portogallo)

A

22

10

2007-08

PALERMO

A

22

8

2008-09

PALERMO

A

30

14

2009-10

PALERMO

A

34

18

 

╚' "il Romario del Salento" il nomignolo affibbiato da stampa e tifosi a Fabrizio Miccoli, nomignolo che gli si attaglia alla perfezione e lo rispecchia sia nella struttura fisica, sia come ruolo in campo e interpretazione delle giocate, che lo fanno assomigliare, in modo inconfondibile, al campione brasiliano.

Seconda punta, dotato di  grande scatto e allungo in accelerazione, destro naturale, ama defilarsi sulla sinistra, da dove poi parte in velocitÓ, accentrandosi per liberare il suo micidiale tiro di destro a giro, che spesso e volentieri si insacca lÓ dove il portiere non pu˛ arrivare.

Il tiro a giro Ŕ un suo classico, sia in movimento che da fermo nei calci piazzati. Ma Fabrizio Miccoli Ŕ anche uomo assist e uomo squadra, che sa sacrificarsi nei ripiegamenti per dare un aiuto alla difesa.

Nasce a Nard˛, pugliese doc, tifoso del Lecce e col desiderio, non ancora realizzato, di giocare con la maglia della squadra del cuore.

Da ragazzino gioca nelle giovanili del Milan, ma il primo esordio lo fa nella sua terra, a 17 anni, nelle fila del Casarano  in C1 nel 1995, collezionando 57 presenze e 19 gol in due stagioni. Ci˛ determina la sua irresistibile ascesa:  la prima ad accaparrarselo Ŕ la Ternana, che milita in serie B. Con i rosseverdi,  Miccoli gioca ben 4 anni: 120 le sue presenze e 32 i gol.

Con questi numeri e dopo le le sue esaltanti prestazioni, anche la grandi squadre si accorgono di lui e nel 2002 viene acquistato dalla Juventus, che lo gira dapprima in prestito al Perugia. Con gli umbri, nel suo primo campionato di A, Miccoli totalizza 34 presenze e 8 gol.
Finalmente, la Juventus lo reputa maturo e gli dÓ fiducia, facendogli disputare la stagione 2003/2004 in bianconero e lui ripaga le aspettative con 8 gol in 25 apparizioni.

A sorpresa, invece di ottenere la riconferma, nel 2004/2005 viene scaricato dalla squadra torinese e mandato prima in prestito alla neopromossa Fiorentina, 35 presenze e 12 gol, poi, nel 2005, in Portogallo, nel Benfica, squadra dal passato glorioso. A Lisbona, Miccoli diventa un idolo da stadio, conquistando il cuore di tifosi e dirigenti.

Nel Benfica gioca due stagioni, pur se vittima di numerosi infortuni. Raggranella 39 presenze e segna 14 gol. Gioca da protagonista anche la Champions, segnando 2 gol in 6 partite.

Il resto Ŕ storia recente: nel 2007 Miccoli viene acquistato in via definitiva dal Palermo e in Sicilia, con la maglia rosanero, trova la sua dimensione ideale, disputando tre stagioni strepitose, diventando il capitano della squadra, collezionando 64 presenze e segnando finora 28 gol. Ma nella stagione 2009/2010, ancora in corso, gli rimane ancora  un sogno da realizzare: la conquista del quarto posto, che vorrÓ dire Champions.

Miccoli, nonostante la sue evidenti straordinarie doti, non ha goduto di grande considerazione da parte dalla Nazionale italiana. In maglia azzurra, infatti, ha collezionato soltanto 10 presenze, segnando 2 gol. Esordý il 12 febbraio del 2003 contro il Portogallo e la sua ultima apparizione con la maglia della massima rappresentativa calcistica nazionale risale addirittura a 6 anni fa.

Misteri del calcio, che per˛ possono trasformarsi in miracoli, con una chiamata per Sud Africa 2010. 

Pier Luigi Usai
(maggio 2010)