Almudena Grandes, Le etÓ di Lul¨, Guanda, 1990

N
a
r
r
a
t
i
v
a

copertinaDopo anni di piagnistei femministi, di analisi interminabili e talvolta capziose, che tuttavia determineranno salutari quanto necessari cambiamenti nel rapporto tra i sessi, finalmente esce, al giro di boa degli anni Novanta, questo libro della spagnola Almudena Grandes, a metÓ fra il racconto pornografico e il romanzo di formazione.

Il sesso, narrato in prima persona dalla protagonista Lul¨, Ŕ fuori dai canoni delle prescrizioni femministe. Forse addirittura finisce col suo erotismo "eccessivo", questa Ŕ stata l'impressione di una prima, ormai lontana lettura, con lo strizzare un po' troppo l'occhio ai desideri e alle aspettative dell'immaginario maschile.

Ma Ŕ un libro che sa farsi facilmente perdonare i possibili, torbidi moventi commerciali, perchÚ Ŕ un romanzo divertito e divertente, disinibito, gioioso, trasgressivo, spontaneo. Trasmette in tutto il mondo l'immagine di una Spagna liberatasi dal bigottismo franchista e piena di energie vitali, di fermenti trasformativi, di promesse.

Un'educazione sentimentale sopra le righe, un romanzo con una sua qualitÓ letteraria, brillante e bollente.

ordina

*Dal romanzo della Grandes il film di Bigas Luna

I libri di Almudena Grandes

| home |

| libri |

 

Pagina aggiornata il 14.07.01
Copyright 2000-2007 Valentino Sossella