copertina libroSi tratta dell'aggiornamento di un’opera, pubblicata per la prima volta nel novembre del 2016, che cataloga la letteratura statunitense contemporanea, forse la narrativa più interessante in assoluto della nostra epoca.

Un’analisi delle tendenze che animano la produzione letteraria americana precede un numero cospicuo di schede critiche - sessanta - che riassumono le opere letterarie più importanti degli ultimi decenni.
I grandi nomi ci sono tutti: Philip Roth, John Updike, Raymond Carver, Don Delillo, David Foster Wallace, Jonathan Franzen, Jeffrey Eugenides, Dave Eggers, Jonathan Safran Foer e via elencando.

Senza ricorrere a pedanterie accademiche, adottando un registro di scrittura erudito ma piacevole, Luca Briasco esamina autori, opere e temi che hanno plasmato l’identità letteraria dell'America moderna.

Il volume è utile, oltre che per orientare il lettore comune nella scelta delle sue prossime letture anche perché gli consente di scoprire scrittori ricchi di talento, ma meno noti al grande pubblico di non addetti ai lavori.
Permette così anche al lettore non specialista di scegliere opere affini ai propri gusti, sensibilità e interessi, libri importanti che magari gli erano sfuggiti al momento della loro pubblicazione.

L'autore del volume, Luca Briasco, è americanista, traduttore ed editor di minimum fax.

Per gli appassionati di romanzi e racconti un libro irrinunciabile.