HOME | SPORT |

Antonio DI NATALE

 Napoli, 13-10-1977
ATTACCANTE, altezza m 1,70, peso kg 69

ANNO

SQUADRA

SERIE

PRES.

RETI

1996-97

EMPOLI

B

1

--

1997-98

IPERZOLA

C2

33

6

1998-99

VARESE

C1

4

--

ott. 1998

VIAREGGIO

C2

25

12

1999-00

EMPOLI

B

25

6

2000-01

EMPOLI

B

35

9

2001-02

EMPOLI

B

38

16

2002-03

EMPOLI

A

27

 13

2003-04

EMPOLI

A

33

  5

2004-05

UDINESE

A

33

  7

2005-06

UDINESE

A

36

  9

2006-07

UDINESE

A

31

  11

2007-08

UDINESE

A

36

  17

2008-09

UDINESE

A

22

  12

2009-10

UDINESE

A

 35

  29

È stata una stagione da record per Antonio "Totò" Di Natale, capitano e simbolo dell'Udinese che, a 33 anni, ha raggiunto la piena maturità tecnica, fisica e psicologica.

Capocannoniere della serie A 2009/2010 con 29 gol, 102 gol con la maglia dell'Udinese, fra campionato e coppe, miglior marcatore di sempre della squadra friulana, 102 gol in serie A con le maglie di Empoli e Udinese, eccoli i numeri da record di questo piccolo grande attaccante.

Napoletano di nascita, ha vissuto tuttavia l'intera carriera agonistica lontano dal Vesuvio. E anche se in questi ultimi anni avrebbe potuto far ritorno nella sua città di origine, il suo amore per la maglia bianconera gli ha impedito di lasciare il Friuli.

In campo sa essere di grande versatilità. Ricopre senza problemi tutti i ruoli dell'attacco. Le sue caratteristiche fisiche lo destinano a essere una seconda punta naturale. Tuttavia, Totò sa giocare benissimo da esterno d'attacco, sfruttando la velocità impressionante e il dribbling a saltare l'uomo e sa giocare da prima punta, ruolo in cui risaltano la sua capacità di vedere la porta e la sua facilità nel fare gol. Insomma è il classico calciatore che tutti gli allenatori e tifosi vorrebbero in squadra e però mai come avversario.

Cresce nel vivaio dell'Empoli, poi dal 1997 passa tre stagioni in prestito fra Iperzola, Varese e Viareggio, in C1 e C 2 a farsi le ossa. Torna ad Empoli, si ritaglia presto il ruolo da titolare e gioca 158 partite in cinque stagioni con la squadra toscana fra serie B e A, segnando 48 gol.

Nell'agosto 2004 lo acquista l'Udinese e in sei stagioni lui ripaga la fiducia di dirigenti e tifosi con i numeri sopra citati.

Entra a far parte della nazionale maggiore nel 2002, esordendo il 20 novembre contro la Turchia, ma dal 2006 diventa titolare pressoché inamovibile, giocando le qualificazioni e gli Europei 2008 e, in seguito, le qualificazioni ai mondiali 2010. Ha segnato 9 gol in 31 presenze in azzurro ed ora speriamo sia la nostra arma in più per fare un'ottima figura ai mondiali sudafricani.

Pier Luigi Usai
(maggio 2010)