HOME | SPORT |

Andrea POLI

 Vittorio Veneto (TV), 29-9-1989
CENTROCAMPISTA, altezza m 1,81, peso Kg 70

ANNO

SQUADRA

SERIE

PRES.

RETI

2006-07 TREVISO B

4

  --

2007-08

SAMPDORIA

A

1

  --

2008-09

SASSUOLO

B

32

  5

2009-10

SAMPDORIA

A

31

  --

Anche in casa Samp quest'anno è esploso un giovane dalla classe sopraffina,  che avrà di certo un futuro roseo!

Andrea Poli, classe '89, è un centrocampista centrale dai piedi buoni. Con la sicurezza di un veterano, quando è stato mandato in campo ha saputo farsi trovare sempre pronto. Dimostrando tutta la sua bravura, si è guadagnato presto il posto da titolare in squadra, nonostante che nella rosa blucerchiata ci fossero altri centrocampisti con maggiore esperienza.

Vederlo giocare è un piacere: ha eleganza nel toccare il pallone, dimostra ottima visione di gioco, sa disimpegnarsi sia da regista che da mediano, imposta il gioco e recupera palloni, possiede un gran fisico e un ottimo tiro.

Le qualità ci sono tutte. Ora bisogna attendere le conferme e l'evoluzione futura. In questo campionato 2009/2010 ha giocato 31 partite, contribuendo al traguardo del quarto posto raggiunto dalla Samp, che le garantisce la partecipazione ai preliminari di Champions.

Poli cresce nelle giovanili del Treviso e già a 17 anni esordisce in prima squadra,  giocando 4 partite in serie B nel 2006/2007.

Nella stagione sucessiva lo acquista la Sampdoria. Gioca con la squadra primavera, con la quale vince Coppa Italia e campionato. Intanto esordisce anche in serie A, a soli 18 anni.

La stagione 2008/2009 la gioca da titolare  in B nel Sassuolo, squadra cui è stato dato in prestito: colleziona 32 presenze, segnando 5 gol.

Dimostra di essere maturo per la categoria superiore. La Samp lo riporta a casa e inizia a raccogliere i frutti di quanto ha seminato

In azzurro, Andrea Poli  gioca con l'under 19, partecipando agli Europei di categoria nel 2008. L'anno successivo passa all'under 21, della quale ora è titolare fisso e perno del centrocampo.

Le premesse sono buone e se continuerà a bruciare le tappe e confermarsi, di lui ne sentiremo parlare ancora molto.

Pier Luigi Usai
(maggio 2010)