PAURA

Si ha paura di mille cose, dei dolori, dei giudizi, del proprio cuore, del risveglio, della solitudine, del freddo, della pazzia, della morte... specie di questa, della morte. Ma tutto ciò è maschera e travestimento.
In realtà c'è una cosa sola della quale si ha paura: del lasciarsi cadere, del passo incerto, del breve passo sopra tutte le assicurazioni esistenti. E chi una volta sola si è donato, chi una volta sola si è affidato alla sorte, questi è libero. Egli non obbedisce più alla legge terrena, è caduto nella spazio universale e partecipa alla ridda delle stelle.
(H. Hesse)

Se c'è soluzione perché ti preoccupi? Se non c'è soluzione perché ti preoccupi?
(Aristotele)

Dove c'è pericolo lì cresce anche la speranza.
(F. Holderlin)

Fu la paura a renderlo audace.
(Ovidio)

La paura tende sempre a far vedere le cose peggiori di quel che sono.
(Tito Livio)

Lo scoraggiamento è la scusa degli imbecilli.
(M. Weber)

Gli uomini di norma non sono così malvagi tra loro se non quando cominciano ad avere paura gli uni degli altri.
(H. de Lubac)

L'eroe non è un uomo più coraggioso degli altri; è solo coraggioso per cinque minuti in più.
(R.W. Emerson)

La vita si restringe o si espande in proporzione al nostro coraggio.
(A. Nin)

Non si è mai tanto paurosi o arditi quanto s'immagina d'essere.
(La Rochefoucauld)

Se volete non aver paura di nulla, dovete credere che tutto possa farvi paura.
(Seneca)

La paura di non essere all'altezza, ci fa salire di un gradino.
(proverbio giapponese)

Il senso delle nostre imperfezioni ci aiuta ad avere paura.
Cercare di risolverle ci aiuta ad avere coraggio.
(V. Gassman)

Felicità e sofferenza sono figli della stessa passione.
(massima buddista)

Una grande paura si supera con l'audacia.
(Lucano)

Il coraggio è come l'amore, è fratello della speranza.
(proverbio cinese)

"Non temere! Accogli l'ignoto e l'impreveduto e quanto altro ti recherà l'evento; abolisci ogni divieto; procedi sicuro e libero. Non avere omai sollecitudine se non di vivere. Il tuo fato non potrà compiersi se non nella profusione della vita"
(G. D'Annunzio, Le vergini delle rocce)

Onde io imparai sin da allora, che la vicendevole paura era quella che governava il mondo. 
(V. Alfieri, Vita)

Il messaggio che invio, e credo anche più importante di quello scientifico, è di affrontare la vita con totale disinteresse alla propria persona, e con la massima attenzione verso il mondo che ci circonda, sia quello inanimato che quello dei viventi. Questo, ritengo, è stato il mio unico merito. Io dico ai giovani: non pensate a voi stessi, pensate agli altri. Pensate al futuro che vi aspetta, pensate a quello che potete fare, e non temete niente. Non temete le difficoltà: io ne ho passate molte, e le ho attraversate senza paura, con totale indifferenza alla mia persona.
(R. Levi Montalcini)

Perché mai a me questa paura, stabilmente, come un guardiano davanti al mio cuore profetico volteggia? E un canto non richiesto, non pagato, pronuncia profezie, né posso io scacciarlo come si fa con sogni confusi, in modo che la fiducia rassicurante sieda sul trono della mia mente?
(Eschilo, Agamennone)

Il modo migliore per venirne fuori è sempre buttarsi dentro.
(R. Frost, A Servant to Servants)

Il terrore uccide, non la morte.
(R. Kipling)

Ogni giorno perdo coraggio, e ogni giorno, in qualche modo, lo ritrovo.
(B. Honigmann, Romanzo di un bambino)

Cos'è un eroe? Principalmente una persona che ha vinto le proprie paure.
(H. Miller)

Che è mai l'uomo? il coraggio fu sempre dominatore dell'universo perché tutto è debolezza e paura.
(U. Foscolo, Ultime lettere di Jacopo Ortis)

[...] una sorta di "cultura della paura", come l'ha chiamata il sociologo britannico Frank Furedi, che non è la semplice percezione del rischio, quanto una retorica dello stato panico - una condizione in cui l'eccesso di timore induce in una comunità reazioni irrazionali che impediscono una pacata valutazione del pericolo reale.
(G. Giorello, CdS)

La sola grande passione della mia vita è stata la paura.
(T. Hobbes)

Quando l'uomo perde il suo punto d'appoggio diventa preda della paura, e cade ciecamente nella sua spirale.
(E. Jünger, Sulle scogliere di marmo)

Siamo minacciati dalla sofferenza da tre versanti: dal nostro corpo, condannato al declino e al disfacimento e che non può funzionare senza il dolore e l'ansia come segnali di pericolo; dal mondo esterno, che può scagliarsi contro di noi con la sua terribile e formidabile forza distruttiva; infine, dalle nostre relazioni con gli altri.
(S. Freud, Il disagio della civiltà)

Adam gli posò una mano sulla spalla. "Avere paura è lecito" disse. "Il punto è non lasciare che la paura ci impedisca di fare quel che è giusto, o di ottenere le cose che desideriamo. Questo fa di noi dei codardi".
(P. Cameron, Quella sera dorata)

Il male e la paura sono gemelli siamesi.
(Z. Bauman, Paura liquida)

Quando ti dedichi a qualcosa che senti realmente tuo, questo interesse col tempo prevarrà sulla paura, mettendola prima in secondo piano e poi annientandola.
(Riza Psicosomatica, gennaio 2011)

Forse si può sostenere che tutte le grandi imprese sono stimolate da grandi paure: e dalla necessità di esorcizzarle.
(P. Ottone, Le regole del gioco)

La sede della fantasia è sede, al contempo, della paura. Paura e fantasia sono legate da un vincolo indissolubile. Da che mondo è mondo, chi ha una fantasia particolarmente fervida è al contempo ossessionato da mille angosce, mille terrori.
(L. Perutz, Il Maestro del Giudizio universale)

Se non c'è paura non si combina niente di buono.
(A. Baricco, Mr Gwyn)

Una Paura diffusa è il sottofondo affettivo del nostro essere, la tonalità affettiva fondamentale.
(M. Conche, Tempo e destino)

L'uomo che non prova mai paura è perduto.
(L.F. Céline)

La paura è una forza dominante e per dominarla a tua volta devi saperla gestire, essere consapevole che sbagliare e fallire sono esperienze comuni a qualunque essere umano [...] non permetterle di frenare il tuo slancio e la tua energia. Solo chi dà il massimo non ha rimpianti, e solo chi non ha niente da rimproverarsi affronta un fallimento senza crollare.
(A. Cabrini, Non aver paura di tirare un calcio di rigore)

- Cosa vuoi per Natale?
- Vorrei una nuova vita, e un giorno senza paura.

(dal film Chi è Harry Kellerman e perché parla male di me?)

La paura è buona consigliera. Insegna sempre qualcosa. Lungi dall'oscurare il nostro intelletto, lo illumina: è molto più intelligente dei nostri desideri. Dunque cerchiamo di riservarle una buona accoglienza e di prestare maggiore ascolto alle profezie di sventura che alle profezie di felicità.
(A. Finkielkraut, Noi, i moderni)

Rinuncia a tutto: non avrai più paura di niente.
(P. Levy, Il fuoco liberatore)

Fai ogni giorno una cosa che ti spaventa.
(E. Roosevelt)

Sii paziente e prenditi cura di ognuna delle tue paure. Sforzati di osservarle come un testimone, e le vedrai sparire.
(W. W. Dyer, Un pensiero al giorno per una vita migliore)

 

| home |

| zibaldone |

Pagina aggiornata il 06.06.20
Copyright 2000-2020 Valentino Sossella